Come compilare e inoltrare la domanda

Se sei in possesso di SPID, CIE o eIDAS per accedere clicca su “Accedi al servizio” in alto a destra. Al primo accesso, dovrai confermare o integrare i dati di registrazione (Abilitazione al servizio). Una volta confermati i dati, potrai procedere con la compilazione della domanda.

Ogni candidato può inviare una sola domanda indicando una scuola preferita ed eventualmente altre due scuole opzionali. La richiesta deve essere comunque sempre convalidata dall’Ufficio Scolastico Regionale o dall’ambito territoriale di competenza.

Termini di presentazione della domanda

TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDA SOGGETTI INTERESSATI DESTINATARI DOMANDA

16 novembre 2021

6 dicembre 2021

Candidati Esterni Direttore generale/Dirigente preposto all’Ufficio scolastico regionale della regione di residenza

7 dicembre 2021

31 gennaio 2022

Candidati esterni - Domande tardive Direttore generale/Dirigente preposto all’Ufficio scolastico regionale della regione di residenza

1 febbraio 2022

21 marzo 2022

Studenti con cessazione della frequenza delle lezioni dopo il 31 gennaio 2022 e prima del 15 marzo 2022 (candidati esterni) Direttore generale/Dirigente preposto all’Ufficio scolastico regionale della regione di residenza

Domande frequenti

Ogni candidato può compilare e inviare una sola domanda che l’Ufficio Scolastico Regionale o l’ambito territoriale di competenza deve convalidare. Non è possibile inviare più domande.
Si effettua il pagamento della tassa per esami al momento della presentazione della domanda di partecipazione all’esame di Stato, attraverso il sistema Pago in rete, ovvero attraverso bollettino postale nei casi di impossibilità di accesso alla procedura informatizzata.
Il sistema permette il collegamento sia a Pago In Rete sia a PagoPa oppure attraverso bollettino postale da allegare.
- Il termine è il 6 dicembre 2021.
- Se per gravi e documentati motivi, che esporrai nell’apposita dichiarazione sostitutiva, non hai potuto inoltrare la richiesta di partecipazione all’esame entro il termine del 6 dicembre, hai tempo fino al 31 gennaio 2022.
- Se ti ritiri dalle lezioni dopo il 31 gennaio e comunque prima del 15 marzo, puoi presentare la domanda di ammissione in qualità di candidato esterno entro il 21 marzo 2022.
Devi avere uno dei seguenti requisiti:
a) Devi aver compiuto 19 anni nel 2022 e dimostrare di aver adempiuto all’obbligo di istruzione
b) Devi avere il diploma di scuola secondaria di primo grado da un numero di anni almeno pari a quello della durata del corso prescelto, indipendentemente dall’età
c) Devi avere conseguito il titolo al termine di un corso di studio di istruzione secondaria di secondo grado di durata almeno quadriennale del previgente ordinamento o devi avere il diploma professionale di tecnico di cui all’articolo 15 del d. lgs. n. 226 del 2005;
d) Devi aver cessato la frequenza dell’ultimo anno di corso prima del 15 marzo. Se sei uno studente delle classi antecedenti l’ultima e possiedi i requisiti di cui alle lettere a) o b) devi aver cessato la frequenza prima del 15 marzo.
Se ti stai candidando all’esame di Stato per gli indirizzi di studio di istruzione professionale non hai l’obbligo di presentare la documentazione relativa al possesso di una eventuale qualifica professionale.
Oltre ad aver assolto ad eventuali obblighi internazionali, non devi aver frequentato l’ultimo anno di corso di istruzione secondaria di secondo grado in Italia o presso istituzioni scolastiche italiane all’estero. Le modalità sono le stesse previste per il candidato esterno.
Non è prevista l’ammissione nelle seguenti casistiche:
- nell’ambito dei corsi quadriennali;
- nei percorsi di istruzione di secondo livello per adulti;
- negli indirizzi di cui all’articolo 3, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 89, in attesa di disciplina, considerata la peculiarità di tali corsi di studio;
- nelle sezioni funzionanti presso istituti statali e paritari in cui è attuato il progetto EsaBac ed EsaBac techno (d.m. 8 febbraio 2013, n. 95, e d.m. 4 agosto 2016, n. 614);
- nelle Province autonome di Trento e Bolzano, con riferimento all’esame di Stato collegato al corso annuale previsto dall’articolo 15, comma 6, del d.lgs. n. 226 del 2005, e recepito dalle Intese stipulate tra il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e le predette Province autonome, a eccezione di coloro che, dopo aver frequentato il corso annuale siano già stati ammessi all’esame di Stato e non lo abbiano superato; l’ammissione di tali candidati è in ogni caso subordinata al superamento dell’esame preliminare.
- Ripetere esami di Stato sostenuti con esito positivo per gli stessi: “tipologia, indirizzo, articolazione, opzione”
- Se inoltri la domanda entro il 31 gennaio devi inserire la dichiarazione che giustifichi il ritardo per casi di gravi e documentati motivi.
- Se inoltri la domanda entro il 21 marzo, devi inserire la dichiarazione che ti sei ritirato dalla frequenza delle lezioni dopo il 31 gennaio e prima del 15 marzo.
Nella sezione dedicata ai “Documenti” dovrai selezionare la voce “Dichiarazione per scelta diversa da residenza” e nel campo note reso disponibile dall’applicazione esporre i motivi connotati dal carattere dell’assoluta gravità ed eccezionalità di tale scelta
Puoi scegliere una scuola in un altro comune senza dover presentare alcuna dichiarazione giustificativa.
L'Ufficio Scolastico Regionale a cui inoltri la domanda, nel tuo caso, è quello della regione in cui hai scelto la scuola.
Nella procedura di presentazione della Domanda dei candidati esterni sono disponibili due modalità di gestione del pagamento della tassa erariale, mutuamente esclusivi:
qualora tu abbia provveduto o desideri procedere al pagamento attraverso bollettino postale (quindi fuori procedura), nella sez. ‘Documenti’ dell’applicazione puoi effettuare l’upload della ricevuta di pagamento (selezionando nel Tipo documento da caricare la voce ‘Ricevuta pagamento tassa erariale’); in tal caso, non dovrai procedere al pagamento on-line tramite il servizio di Pago In Rete. L’importo è di 12,09 € con causale “Tassa di esame”. Puoi trovare i riferimenti necessari all’esecuzione del pagamento della Tassa erariale d’esame mediante bollettino postale al seguente link: https://www.miur.gov.it/tasse-scolastiche/contributo; nel caso in cui tu voglia pagare on-line, sempre nella sez. ‘Documenti’ la procedura ti consente, attraverso il tasto ‘Paga’, di connetterti tramite Pago In Rete al sistema PagoPA (la piattaforma di gestione dei pagamenti verso la Pubblica Amministrazione), che poi ti guiderà attraverso tutti gli step previsti per l’esecuzione del pagamento.
Al termine delle operazioni, il sistema tornerà all’interno della sezione ‘Documenti’, dalla quale, attraverso il tasto ‘Verifica pagamento’, potrai conoscere l’esito definitivo del pagamento (per il perfezionamento dello stesso potrebbero essere necessari alcuni minuti). A questo punto non dovrai effettuare altre azioni in merito al pagamento della tassa e potrai proseguire nelle operazioni di inoltro della domanda (tasto ‘Continua’).
Si, è possibile fare dichiarazione cumulativa circa il possesso dei requisiti di ammissione all’esame, il requisito della residenza e la situazione personale che giustifica l’eventuale deroga all’obbligo di sostenere gli esami presso istituzioni scolastiche statali o paritarie aventi sede nel comune di residenza; il candidato potrà caricare la stessa dichiarazione cumulativa due volte nei due campi previsti.
Il servizio delle Domande Candidati Esterni consente la compilazione e l’inoltro della domanda sia al candidato esterno maggiorenne che al genitore/tutore di candidato esterno minorenne.
A. Se sei un candidato esterno maggiorenne, nella pagina di Abilitazione al servizio seleziona come Tipologia utente l’opzione ‘Candidato’; nella sezione della domanda ‘Dati candidato’ compariranno preimpostati i tuoi dati anagrafici e di residenza (potrai aggiornare, se necessario, la tua Cittadinanza);
B. se sei il genitore o il tutore di un candidato esterno minorenne, nella pagina di Abilitazione al servizio seleziona come Tipologia utente l’opzione ‘Genitore / Tutore’; nella sezione della domanda ‘Dati candidato’ i campi compariranno vuoti e dovrai compilarli con i dati anagrafici e di residenza del candidato minorenne.