Home » Istruzione » Normativa » 2011 » Marzo » prot1890_11
 
 
Prot. MIURAOODGOS n. 1890
 

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica
- Ufficio II -

Roma, 23 marzo 2011

Oggetto: Concorso “U4energy”


La Commissione Europea promuove “U4energy”, un concorso, lanciato e promosso da European Schoolnet, volto a sensibilizzare gli studenti sul tema del risparmio energetico.

Il concorso è aperto a insegnanti e studenti dei 31 paesi europei (27 stati membri dell'Unione Europea, più Norvegia, Croazia, Islanda e Liechtenstein) e premierà le migliori pratiche di efficienza energetica nelle scuole.

E’ già possibile aderire all’iniziativa inviando le proprie attività scolastiche sul consumo energetico e avere la possibilità di vincere premi ed ottenere riconoscimenti a livello europeo. Tre sono le categorie di concorso:

  • Categoria A: Provvedimenti per il risparmio energetico a scuola.

  • Categoria B: Azioni pedagogiche per sensibilizzare circa importanza dell'educazione al risparmio energetico.

  • Categoria C: Le migliori idee e azioni per una campagna di sensibilizzazione.

“U4energy” rappresenta quindi un'importante opportunità per insegnanti e ragazzi per contribuire alla costruzione di un futuro più efficiente e anche per dimostrare come risparmio energetico e tutela dell'ambiente possano essere attività divertenti.

Il termine per aderire è il 16 maggio 2011.

Sul sito internet “U4energy” (www.u4energy.eu) è possibile iscriversi e reperire ulteriori informazioni sull’iniziativa.

IL DIRIGENTE
Antonio Lo Bello

 Allegati
  BandoScarica
 Destinatari
Ai Direttori Generali
degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione
Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico
per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico
per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole
delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico
per la scuola in lingua tedesca
di Bolzano